Donare un po' del tuo tempo ad Univoc Bologna aiuta l'integrazione dei disabili visivi ed accresce le tue esperienze personali!

"IL VOLONTARIATO COLORA LA VITA"

In questi momenti così poco forieri di buone notizie, il nostro augurio Ë che davvero si riesca a rivolgere maggiore attenzione al mondo del volontariato.
C'è bisogno di giovani attivi, di tante mani che s'intrecciano.
C'è bisogno di solidarietà, di mettersi in gioco per l'altro, di mettersi al servizio degli altri.
Speriamo che quest'anno sia un anno di crescita e di riflessione per arrivare ad aprirsi sempre più verso l'altro. Un altro bisognoso ma che se conosciuto bene Ë capace anche di donare qualcosa.

Un interessante spunto di riflessione per tutti, con particolare riferimento a chi, nella pubblica amministrazione, è chiamato a Servire i cittadini.

Ci impegnamo a continuare la nostra collaborazione con tutte le forze sociali e le istituzioni, mettendo a disposizione le nostre competenze e la gratuità della nostra azione sociale.
Ci impegnamo a sensibilizzare tutti i cittadini, anche attraverso nuovi stili di vita, a costruire un nuovo modello di sviluppo sociale, culturale ed economico.

E ancora: Il nostro appello si rivolge a tutti, in particolare ai giovani, per costruire una cultura in cui i valori del dono, della gratuità, della fratellanza, dell'uguaglianza e della solidarietà divengano bene comune e fondamento della nostra vita sociale.

Sottolineamo il forte valore che dono, gratuità e solidariet‡ hanno per la costruzione della nostra società, oggi come in passato:
Ci impegnamo ad affermarli per affrontare le sfide etiche, prima ancora che economiche e sociali, che il Paese ha di fronte.

Il volontariato arricchisce il capitale umano e sociale di chi lo pratica e di chi lo riceve, rafforza il senso di appartenenza e coesione alla società e favorisce comportamenti positivi per la stessa crescita economica.

Senza il volontariato non andiamo da nessuna parte, aggiungendo che in questo momento di particolare difficoltà del nostro Paese, abbiamo bisogno di persone che siano in grado di assumersi le proprie responsabilità, come fanno ogni giorno i volontari.

Il volontariato e il terzo settore

I volontari, con tutte le loro forze, rappresentano un investimento da sostenere, perchè sono in grado di moltiplicare le risorse a loro disposizione e di tradurle in atti e presenze concrete ed efficaci.
Sta in questo la forte spinta a superare la crisi, attraverso la proposizione di nuovi modelli sociali, basati sulla solidarietà, la creatività, la responsabilità personale e collettiva.

Crediamo che il volontariato goda di una grandissima fiducia da parte degli italiani e debba continuare ad alimentare il proprio senso di responsabilità, per essere in grado di rispondere anche alle emergenze.

Evidenziamo come il volontariato italiano, che ha radici profonde nella nostra storia, sia un'esperienza unica nel panorama europeo, da valorizzare e riconoscere in quanto diritto alla solidarietà.

Le ultime da U.N.VO.C. Bologna

La storia dell'associazione, per conoscerci meglio!

Univoc ha previsto di ripercorrere le tappe della nascita dell’associazione attraverso questo opuscolo per rafforzare il messaggio che identifica la mission associativa e per farsi conoscere sempre di più all'esterno.
Ricordarsi dell'importanza del donare un po' di tempo al prossimo rafforza quel senso di condivisione che, purtroppo, va sempre più sparendo al giorno d'oggi!

Dacci il 5 e non te ne pentirai!

L'unione italiana Volontari pro Ciechi di Bologna, anche per l'anno appena trascorso, ha organizzato diverse attività, nell'ambito delle sue competenze dedicate ai disabili della vista bolognesi e non solo.

Tutte queste iniziative si rendono possibili grazie al volontariato delle persone che ruotano attorno alla nostra sezione e grazie anche a ciò che, a livello di contributi, ci arriva mediante il 5 X 1000 che ognuno può donare attraverso la propria denuncia dei redditi.

Proposte di corsi per iPhone per l'anno 2016

Cari amici,
anche quest’anno Univoc Bologna sta pensando all’organizzazione di attività che possano andare incontro alle esigenze dei propri utenti.

In un mondo sempre più digitale, la penetrazione di smartphone e tablet è sempre più presente nella quotidianità di tutti e proprio per questo anche chi non vede non può esimersi dall'utilizzo di questo tipo di tecnologie.

E' noto a tutti come un prodotto come iPhone sia completamente gestibile anche da chi è affetto da minorazione visiva e di quanto tutto ciò possa diventare importante nella quotidianità.

La Rai fa pagare il canone pure ai ciechi

I ciechi, anche volendo, la tv non possono guardarla. Ma la Rai non «vede» ragioni, per esentarli dal pagamento del canone. Cento euro in bolletta, altrimenti ti tagliano la luce. «Che, per noi non vedenti, non sarebbe neppure questo gran danno - scherza amaramente la signora Elena di Treviso, che ha in corso con la Rai un antico contenzioso proprio in tema di esenzione del canone - Mi è arrivata dall'Unione Italiana Ciechi una mail: Cari soci, sono pervenute presso questa segreteria varie richieste di chiarimento sul pagamento del canone Rai.

Campo estivo I.Ri.Fo.R. 2016 “Due tuffi nel sole

Dopo il successo del campo estivo “Un tuffo nel sole” dell’estate 2015, l’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza e l’I.Ri.Fo.R. Consiglio regionale dell’Emilia Romagna anche per l’estate 2016 organizzano un campo educativo e riabilitativo rivolto a 20 ragazzi ciechi e ipovedenti anche con pluripatologie di età compresa tra 9 e 17 anni.

Sarà nuovamente il camping Villaggio del Sole di Marina Romea (RA) ad ospitare il campo estivo “DUE TUFFI NEL SOLE” dal 18 al 27 luglio 2016.

Banchi accessibili, posate orientabili, schienali ergonomici: al via Exposanita'

Banchi per studenti disabili, posate per la terapia occupazionale, sedie a ruote basculanti pediatriche. Sono alcuni degli ausili che saranno presentati a Exposanità da oggi al 21 maggio. Nei padiglioni sarà presente L'altro Spazio, il bar di Bologna pensato per accogliere e far lavorare chi ha una disabilità .

Pagine