Donare un po' del tuo tempo ad Univoc Bologna aiuta l'integrazione dei disabili visivi ed accresce le tue esperienze personali!

"IL VOLONTARIATO COLORA LA VITA"

In questi momenti così poco forieri di buone notizie, il nostro augurio Ë che davvero si riesca a rivolgere maggiore attenzione al mondo del volontariato.
C'è bisogno di giovani attivi, di tante mani che s'intrecciano.
C'è bisogno di solidarietà, di mettersi in gioco per l'altro, di mettersi al servizio degli altri.
Speriamo che quest'anno sia un anno di crescita e di riflessione per arrivare ad aprirsi sempre più verso l'altro. Un altro bisognoso ma che se conosciuto bene Ë capace anche di donare qualcosa.

Un interessante spunto di riflessione per tutti, con particolare riferimento a chi, nella pubblica amministrazione, è chiamato a Servire i cittadini.

Ci impegnamo a continuare la nostra collaborazione con tutte le forze sociali e le istituzioni, mettendo a disposizione le nostre competenze e la gratuità della nostra azione sociale.
Ci impegnamo a sensibilizzare tutti i cittadini, anche attraverso nuovi stili di vita, a costruire un nuovo modello di sviluppo sociale, culturale ed economico.

E ancora: Il nostro appello si rivolge a tutti, in particolare ai giovani, per costruire una cultura in cui i valori del dono, della gratuità, della fratellanza, dell'uguaglianza e della solidarietà divengano bene comune e fondamento della nostra vita sociale.

Sottolineamo il forte valore che dono, gratuità e solidariet‡ hanno per la costruzione della nostra società, oggi come in passato:
Ci impegnamo ad affermarli per affrontare le sfide etiche, prima ancora che economiche e sociali, che il Paese ha di fronte.

Il volontariato arricchisce il capitale umano e sociale di chi lo pratica e di chi lo riceve, rafforza il senso di appartenenza e coesione alla società e favorisce comportamenti positivi per la stessa crescita economica.

Senza il volontariato non andiamo da nessuna parte, aggiungendo che in questo momento di particolare difficoltà del nostro Paese, abbiamo bisogno di persone che siano in grado di assumersi le proprie responsabilità, come fanno ogni giorno i volontari.

Il volontariato e il terzo settore

I volontari, con tutte le loro forze, rappresentano un investimento da sostenere, perchè sono in grado di moltiplicare le risorse a loro disposizione e di tradurle in atti e presenze concrete ed efficaci.
Sta in questo la forte spinta a superare la crisi, attraverso la proposizione di nuovi modelli sociali, basati sulla solidarietà, la creatività, la responsabilità personale e collettiva.

Crediamo che il volontariato goda di una grandissima fiducia da parte degli italiani e debba continuare ad alimentare il proprio senso di responsabilità, per essere in grado di rispondere anche alle emergenze.

Evidenziamo come il volontariato italiano, che ha radici profonde nella nostra storia, sia un'esperienza unica nel panorama europeo, da valorizzare e riconoscere in quanto diritto alla solidarietà.

Le ultime da U.N.VO.C. Bologna

La storia dell'associazione, per conoscerci meglio!

Univoc ha previsto di ripercorrere le tappe della nascita dell’associazione attraverso questo opuscolo per rafforzare il messaggio che identifica la mission associativa e per farsi conoscere sempre di più all'esterno.
Ricordarsi dell'importanza del donare un po' di tempo al prossimo rafforza quel senso di condivisione che, purtroppo, va sempre più sparendo al giorno d'oggi!

news



Linux rosadeiventi 2.6.32-5-686 #1 SMP Mon Oct 12 05:59:56 UTC 2015 i686

news



Linux rosadeiventi 2.6.32-5-686 #1 SMP Mon Oct 12 05:59:56 UTC 2015 i686

news



Linux rosadeiventi 2.6.32-5-686 #1 SMP Mon Oct 12 05:59:56 UTC 2015 i686

Presentazione di BESPECULAr: l'app che aiuta i disabili visivi

Unione Italiana Dei Ciechi e Degli ipovedenti
Sezione provinciale di Bologna.

Sabato 12 novembre 2016, ore 9 e 30, presso la sala Bentivoglio dell’Istituto Cavazza in via Castiglione 71,

incontro con i soci e con i disabili visivi della provincia di Bologna.

L’incontro si articolerà su vari momenti:

ore 9 e 30 presentazione delle attività sezionali, confronto con gli intervenuti e proposte degli stessi.

Ore 11 il punto della situazione sulle audiodescrizioni dei prodotti audiovisivi in italia, Nicola Tondi presenta:

Disabili discriminati a San Siro: "Siamo tifosi come tutti gli altri"

MILANO. I posti per disabili in sedia a rotelle a San Siro ci sono, ma non vengono utilizzati. Sarebbero addirittura duecento, secondo quanto afferma l’assessore al Turismo, Sport e Tempo libero di Milano, Roberta Guaineri, che è andata personalmente a verificare la situazione dello stadio di proprietà del comune, ma gestito dalle squadre (Milan e Inter) attraverso la società M-I Stadio.

Sabato 29 ottobre: Trekking urbano 2016

L’Istituto Francesco Cavazza anche quest’anno ha aderito alla richiesta della nostra città di partecipare con una Sua stimolante proposta al Trekking urbano.

Quest’anno l’Istituto Cavazza proporrà due percorsi uno organizzato dal museo Anteros e l’altro organizzato dal Museo Tolomeo.
Di seguito la descrizione dei due trekking e le modalità per iscriversi.

Pagine